Con la forza e la tenacia delle formiche: Arci Rieti inaugura la nuova sede

31/05/2018

 

 

il_sorriso_della_solidariet.jpgA valle di un anno e mezzo in cui le attività del comitato sono state sospese e sono stati portati avanti solamente i progetti in essere (grazie alla generosa ospitalità della Caritas Diocesana), in cui operatori e volontari hanno continuato a lavorare con professionalità e dedizione nonostante le enormi difficoltà logistiche, in cui il direttivo non  ha smesso di seguire i proprio circoli (arrivando addirittura ad un aumento consistente del tesseramento e a nuove affiliazioni)....ce l’abbiamo fatta! L’Arci di Rieti ha una nuova casa!

E ce l’abbiamo fatta tutti insieme! Ce l’ha fatta tutta l’Arci che ha contribuito alla campagna Aiuta chi aiuta, promossa da Arci Lazio.

Un elenco lunghissimo di donatori ha permesso di arrivare all’acquisto e alla ristrutturazione dell’edificio che oggi ospita il comitato di Rieti.

Con la forza e la tenacia delle formiche è lo slogan coniato da Alberto Giustini, che è stato il primo sostenitore della campagna e che ha creduto, sostenuto da tutti i compagni e tutte le compagne dell’Arci Lazio, nella fattibilità di una operazione che ci ha fatto riscoprire i valori che stanno alla base del nostro essere Arci.

Oggi l’Arci non ha solamente un pezzo in più di patrimonio immobiliare, ma ha una rete nuova di compagni che sono stati capaci di trovare risorse da donare per un fine comune. Questa è sicuramente la ricchezza maggiore che ci ha regalato la campagna di raccolta fondi.

E all’inaugurazione ci ha fatto immenso piacere vedere tutti i compagni e le compagne di viaggio di questi anni, che sono venuti a testimoniare un affetto profondo verso la nostra associazione. Abbiamo toccato con mano che il lavoro fatto, sempre con serietà e passione, ci ha permesso di costruire legami importanti sul territorio che hanno retto egregiamente al periodo di assenza appena concluso.

Siamo certi che il miglior ringraziamento per tutti coloro i quali hanno dato un contributo economico (i cui nomi resteranno comunque indelebili nella targa affissa in sede accanto al quadro L’albero della speranza) sarà far vivere la sede di iniziative e progetti ad alto valore sociale e politico.

Non vi deluderemo!

 

ArciReport, 31 maggio 2018



Tags :

Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss