Image and video hosting by TinyPic

Notizie dai territori

16/03/2017

 

 

Dio odia le donne

index.jpegMAGLIE (LE) Sabato 18 marzo alle ore 18.30, presso l’ex conceria Lamarque, i circoli Arci Liberi cantieri e Biblioteca di Sarajevo, in collaborazione con Arci Lecce, presentano Dio odia le donne di Giuliana Sgrena. Edito da Il Saggiatore, il libro è il risultato di uno studio comparato che la giornalista conduce attraverso un esame delle tre principali religioni monoteiste (cristianesimo, ebraismo, islam) e delle forme più disparate della discriminazione della donna a partire dai testi sacri per arrivare ai nostri giorni. Dialoga con l’autrice la professoressa Maria Rosaria De Lumè, presidente del Centro Italiano Femminile; coordina Francesco Baccaro di Arci Liberi Cantieri.

www.bibliotecadisarajevo.it

 

Derive forzate

MANTOVA Presso l’Arci Tom il 20 marzo alle 20.30 si tiene il primo appuntamento di Derive forzate, rassegna dedicata ai temi dell’accoglienza e del diritto d’asilo nel territorio mantovano curata da Arci Mantova e promossa nell’ambito del progetto SPRAR Enea. Interviene Cristina Cattaneo, professoressa di Medicina Forense all’Università di Milano e responsabile di Labanof, il laboratorio all’avanguardia in tutta Europa per il riconoscimento dei naufraghi del Mediterraneo. Per l’Arci partecipa Walter Massa.

fb Arci Mantova

 

LA MAPPA E IL SEGNO

VITERBO Arci Viterbo organizza il 18 e 19 marzo al circolo Biancovolta, nell’ambito del progetto Giovani in circolo, il laboratorio di mappatura La mappa e il segno: raccontare lo spazio attraverso la sua rappresentazione. Il workshop, curato da Laboratorio Urbano Quotidiano, si articolerà in una fase di esplorazione di una parte della città e una di restituzione in una mappa collettiva delle osservazioni fatte.

www.arciviterbo.it

 

SICILIANI AL FRONTE

PALERMO Il 22 marzo alle 19 al circolo Arci Porco Rosso si tiene la presentazione di Siciliani al fronte. Lettere dalla Grande Guerra di Elena Riccio e Carlo Verri. Ne discutono con gli autori Tommaso Baris e Matteo Di Figlia, docenti di Storia contemporanea all’Università di Palermo.

www.arcipalermo.it

 

ArciReport, 16 marzo 2017



Tags :

Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss